STEPAN ZAVREL - cenni sull'artista

STEPAN ZAVREL
(Praga 1932 – Sarmede 1999)
Cenni sull’artista e la sua produzione:

E’ conosciuto nel mondo per aver illustrato libri perl’infanzia:ne ha prodotti una quarantina, molti dei quali tradotti in più di trenta lingue.
Era un cittadino del mondo che aveva scelto di restare in Italia per amore della libertà e dell'Arte, e fu considerato una guida illuminante per centinaia di illustratori italiani.
Nota ed apprezzata non solo dagli addetti ai lavori, la produzione dell’A. ha contribuito ad un’autentica crescita dell’illustrazione per l’infanzia, ricostruendo anche in Italia una cultura dell’immagine che si apre ad una dimensione europea e ad un confronto internazionale.
Nel 1983 organizza, in collaborazione con la Pro Loco ed il Comune di Sàrmede, la prima Mostra Internazionale d'illustrazione per l'infanzia, che d'allora si ripeterà ogni anno come uno degli appuntamenti più significativi nel settore dell'illustrazione in Italia. Riceve importanti premi e riconoscimenti in varie parti del mondo e partecipa a numerose mostre in Italia e all'Estero, tra cui la personale antologica Stepan Zavrel: 30 anni di illustrazioni per l'infanzia. Dal 1966 pubblica più di trenta libri tradotti in moltissime lingue, ivi comprese le lingue parlate dalle minoranze in Italia.

laboratori
Zavrel ripropone nelle sue immagini un mondo di valori, estetici ma soprattutto morali, che aiutano il bambino a ritrovare un equilibrio armonico con la natura ed una nuova dimensione di solidarietà umana. Illustrazioni piene di fantasia e di sentimento che riscoprono il senso più profondo della spiritualità e rivendicano all’illustrazione dignità artistica, con un fondamentale ruolo educativo.

La sua opera, esemplare per linguaggio e forma, testimonia di una ritrovata umanità dove ogni popolo può riconoscersi nel rispetto democratico delle diverse culture. Zavrel trasmette ai bambini, ma anche agli adulti che dovrebbero “saper leggere”, i valori dell’amicizia , della fratellanza , del rispetto verso l’anziano, di una nuova religiosità, della tutela dell’ambiente e della natura.
Valori morali, ma soprattutto educativi.

Con la sua opera indica la strada per la formazione del cittadino protagonista della futura società, fondata sul pluralismo, sulla convivenza, sulla tolleranza, sul dialogo.

Le immagini dei libri illustrati avvicinano il bambino al mondo dell'arte, e per citare una grande illustratrice: "Il libro illustrato è la prima galleria d'arte per il bambino" (Kveta Pakovska)

E nei libri di Zavrel questo si avvera, pagina dopo pagina.

laboratori